Architettura: Paolo Marconi - Meno valido nell'architettura - Rifacimento e falsificazione

Posted by ricardo marcenaro | Posted in | Posted on 17:50






Meno valido nell'architettura
Rifacimento e falsificazione

La semplice manutenzione programmata sarebbe il più augurabile degli interventi sugli edifici degradati (come ricordava, inascoltato, Giovanni Urbani), ma da noi è impraticabile non solo per mancanza di fondi, ma anche per l'assenza di una cultura del restauro che prenda in considerazione il rifacimento accurato delle parti degradate (l'obiettivo primario della manutenzione), cosa aborrita peraltro da coloro che insistono sull'illogico pregiudizio che il rifacimento sia «peccaminoso», in quanto simile, anche nel caso del restauro architettonico, alla falsificazione degli oggetti d'arte.
Pregiudizio inveterato, in Italia, dai tempi del Grand Tour, per il semplice motivo che l'industria della falsificazione è l'unica industria fine davvero italiana e fomenta un mercato internazionale attivissimo, cui gli storici dell'arte e i critici d'arte italiani hanno sempre compartecipato da quando le loro discipline si sono istituzionalizzate, condividendo di conseguenza l'opinione caratteristica dei mercanti d'arte secondo la quale la copia sarebbe un falso, specie se ben fatta, e dunque un crimine, come lo sarebbe la falsificazione della moneta. Eppure, sul piano logico, la buona copia diviene un crimine solo se venduta fraudolentemente come originale; in mancanza di un'intenzione o di un uso fraudolento altro non è se non una performance artistica come tante altre cui la qualità dell'autore aggiunge valore intrinseco come la qualità del violinista aggiunge valore intrinseco alla riproduzione di un brano musicale di Paganini.


Nel caso dell'architettura e dell'edilizia, infatti, non abbiamo a che fare con prodotti autografi (autografo=scritto di propria mano dall'autore, Vocabolario Devoto.Oli, 1987), proprio come non sono prodotti autografi la musica o la scultura in marmo o bronzo (troppi ignorano che questa ultima è il frutto di accurate duplicazioni di un originale in cotto o gesso, e si vada a Canova o a Fidia), e dunque l'equiparazione del restauro architettonico al restauro di opere dipinte di propria mano dal loro autore è del tutto impropria e anzi irrazionale. Beninteso, noi italiani andiamo fieri della Carta del Restauro di Venezia del 1964, nella quale si sancisce, all'Art. 9), che «qualsiasi lavoro di completamento, riconosciuto indispensabile per ragioni estetiche e teoriche, deve distinguersi dalla progettazione architettonica e dovrà recare il segno della nostra epoca», ma abbiamo rimosso il fatto che questa asserzione discende dall'appena uscita Teoria del restauro di Cesare Brandi (Roma, 1963), il quale non solo rappresentava par excellence gli storici e critici d'arte italiani, ma era anche il Direttore dell'Istituto Centrale del Restauro dal 1939 (grazie a Bottai), e considerava suo compito moralizzatore vietare la falsificazione di ogni genere di opera d'arte, sperando di aumentare il campo delle competenze dell'Istituto. Coinvolgendo impropriamente, così, l'architettura, la quale, come si ripete, non è autografa come un dipinto d'autore, ma è il frutto di una lunga catena di interpretazioni da parte degli esecutori del disegno (o dello schizzo) dai quali nasce, ma anche di una lunga serie di manutenzioni e di riusi, se è più «vecchia» di mezzo secolo.


A questo punto, la manutenzione appartiene al restauro architettonico di diritto, come la «registrazione» degli strumenti musicali appartiene di diritto al musicante, fino ad esigere la sostituzione delle corde del piano o del violino, se corrose, se non fino al restauro del violino stesso con legno affine a quello originale, allo scopo di «rendere» meglio il suono - ovvero il significato della musica - e certo senza modificarne il disegno. Se poi la musica o la scultura in marmo o bronzo non sono state paragonate all'architettura dai critici d'arte o dai conservatori di oggetti d'arte mobili che finora si sono occupati di restauro, non è colpa nostra, ma della loro miopia.
D'altra parte, solo in Italia sopravvive la teoria secondo la quale il restauro à l'identique coinciderebbe con la falsificazione, e con lui anche le pratiche della manutenzione che non si limiti solo a conservare l'oggetto come ci è pervenuto, coi suoi acciacchi e con le sue modificazioni successive; nel Congresso Internazionale dell'INTBAU a Venezia, il 2 novembre 2006, chi scrive ha avuto l'onore di partecipare ad una riscrittura della Carta di Venezia del 1964 che ha fatto giustizia degli errori logici sopra denunciati, riportando l'Italia al livello degli altri paesi del mondo.

di Paolo Marconi, da Il Giornale dell'Arte numero 263, marzo 2007

 


TITOLI ACCADEMICI

1958 Laurea in Architettura a Roma
1964 Libero docente in Storia dell'Arte e Storia dell'Architettura
1966/67 Professore incaricato di Letteratura artistica presso la Facoltà di Architettura di Roma, fino al 1972/73
1966 Architetto principale presso la Soprintendenza ai Monumenti di Roma, fino al 1970
1970/71 Professore incaricato di Storia dell'Architettura presso la Facoltà di Architettura di Roma "La Sapienza"
1971 Architecte d'Operation del Governo francese per i restauri dei monumenti francesi a Roma, fino al 1985
1972 Architecte d'Operation presso l'Ambasciata di Francia a Roma presso la S. Sede, fino al 1976
1972 Membro del la Academia Nacional de Ciencias de Buenos Aires
1973 Accademico benemerito dell'Accademia Nazionale di San Luca


PROGETTI

Foto Lavori
2005 - 2007 Torino, Teatro Carignano
Concorso di progettazione. Progetto esecutivo per il recupero architettonico e adeguamento impiantistico.
Capogruppo: P. Marconi, col gruppo: Base Engineering s.r.l., G. Battista, M. Bertagnoli, G. De Monte, L. Dionigio, G. Gonnet, Itaca s.p.a., Migliore STASS. Consulente per la sceotecnica: N. Rubertelli.
Committente: Fondazione Teatro Stabile Torino – dott. A. Re Rebaudengo.
Responsabile del Procedimento: C. Cantele



Foto Lavori
2005 - 2006 Ferrara, I Camerini del Principe nella Via Coperta del Castello
Progettazione del restauro dei camerini di Alfonso II d’Este e loro adeguamento per esposizioni temporanee.
Progetto esecutivo di: P. Marconi, con M. Grimaldi. Ricostruzione storica : M. Borella. Contributi scientifici di: Sergej Androsov, Jadranka Bentini, Marco Folin, Charles Hope, Anne Markham Schultz, Thomas Tuohy.
Committente: Provincia di Ferrara



Foto Lavori
2004 - 2005 Napoli, Castel Sant'Elmo
Affidamento dei servizi d’ingegneria connessi all’esecuzione dei lavori nella struttura museale del Castello.
Capogruppo P. Marconi, col Gruppo: G.C. Battista, A. Cyrillo Gomes, M. Migliore, ITACA Spa, A. M. Meucci, G.C. Migliore.
Committente Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Napoletano.



Foto Lavori
2003 - 2004 Vicenza, Basilica Palladiana
Progetto di restauro della Basilica palladiana e riqualificazione del sistema della piazze. Concorso internazionale di progettazione.
Gruppo di progettazione: P. Marconi, S. Pérez Arroyo, E. Vassallo, Favero & Millan Ingegneria, TiFS Ingegneria, A. P. Donadello



Foto Lavori 2003 - 2004 Pozzuoli, Tempio - Duomo
Concorso internazionale di progettazione per il restauro del Tempio-Duomo di Pozzuoli.

Capogruppo: P. Marconi; Progettisti: G. Battista, R.Bellucci Sessa, E. Buondonno, G. Martines, M. R Migliore, A. M. Racheli; Consulenti: G. De Monte, P. N. Pagliara, F. Pesando, G. Di Napoli; Collaboratori: C. Ceraldi, R. Bartoli, M. Elefante, M. Grimaldi, G. Migliore.
Committente: Regione Campania



Foto Lavori
1999/2000 Venaria Reale (Torino) Progettazione e direzione dei lavori di restauro dei corpi di fabbrica juvarriani della Citroniera e della Grande Scuderia per la realizzazione del polo museale-espositivo. (Concorso di progettazione ex D.Lgsl. 494/96).
Capogruppo P. Marconi, col Gruppo: G.C. Battista, A. Cyrillo Gomes, S. D'Agostino, M.R. Migliore, ITACA S.r.l., A. Dori.
Committente Regione Piemonte, Lavori in corso.
Importo lavori L. 40.000.0000.000



Foto Lavori 1998 - 1999 Pompei, Casa delle Nozze d'Argento Progetto preliminare ed esecutivo del restauro e della destinazione museale.
Con A.Pugliano. Collaboratori: F.Geremia e F.R.Stabile.
Committente: Kress Foundation (per il World Monuments Fund) e Soprintendenza Archeologica di Pompei.
Importo lavori c.a. L. 4.000.000.000
Progetto in corso di appalto



Foto Lavori 1997 Trapani, Palazzo Riccio di San Gioacchino Progettazione per la realizzazione delle opere urgenti di salvaguardia dell'immobile.
Direttore dei lavori: Pietro Maltese.
Committente: Provincia Regionale di Trapani.
Importo lavori L. 4.000.000.000
Lavori eseguiti e collaudati.



Foto Lavori
1997 Roma, Palazzo in piazza Lovatelli, 36
Restauro e recupero ad uso dell'Amministrazione del Comune.
(Concorso di progettazione Legge 194/94 e segg.)
Capogruppo P. Marconi, col Gruppo: G.Cangi, G.Della Longa, M. Di Rienzo, M. Di Rienzo, R.P.Latmiral, M.Zampilli. Committente: Comune di Roma
Importo lavori L. 3.886.000.000
Lavori terminati e collaudati



Foto Lavori
1996 - 1998 Perugia, la Fontana Maggiore
Progetto esecutivo di restauro previa Consulenza scientifica per la progettazione ed esecuzione dei lavori di restauro.

Con A.Pugliano. Verifiche di calcolo: C.Baggio. Collaboratori: P.De Rosa, F.Pompozzi
Committente: Comune di Perugia. Delibere della Giunta Comunale rispettivamente n°1712 del3.06.96 e n°1063 del19.11.98.
Lavori terminati il 28.03.1999



Foto Lavori
1994 - 1995 Palermo, Palazzo Galletti in piazza Marina
Trasformazione e adattamento ad uso uffici

(con G. Della Longa e M. Zampilli)
Committente: Comune di Palermo
Importo lavori L.6.500.000.000



Foto Lavori 1994 Genazzano, il Castello Ricerca e progetto scientifico dell’allestimento del Museo di Arte contemporanea nel palazzo Colonna
(con G.Della Longa, C.Panepuccia e M. Zampilli).
Committente: Comune di Genazzano e Regione Lazio
Importo lavori L.1.800.000.000



Foto Lavori 1993 - 1995 Roma, Palazzaccio
Biblioteca Nazionale Giuridica nel Palazzo di Giustizia in Piazza Cavour, ricavata nella Sala dei Passi Perduti del P.T.
Progetto e direzione artistica (con C.Grossi e E.Piccione)
Lavori eseguiti e collaudati
Committente: Ministero di Grazia e Giustizia



Foto Lavori 1993 - 1995 Brescia, Chiesa di San Barnaba
Trasformazione in Auditorium.
(con G.Della Longa e M. Zampilli)
Committente: Comune di Brescia.
Lavori eseguiti e collaudati, con direzione artistica



Foto Lavori 1990 Roma, Tor di Nona
Lavori di trasformazione edilizia
Consulenza per conto del Comune di Roma e dell'I.A.C.P.
(con F. De Cesaris e A. Pollastri)



Foto Lavori
1990 Alcamo (TP), Castello dei Conti di Modica
Restauri e trasformazione in Museo della Città e del territorio.
(con G.Cataldo, G. Saporito e M. Zampilli)

Committente: Regione Siciliana.
Lavori eseguiti e collaudati .
Importo lavori L. 6.000.000.000



Foto Lavori
1990 - 1995 Cefalù (PA), la Cattedrale
Restauri interni ed esterni.
(con S.Boscarino, P.Culotta e M. Zampilli)
Committente: Regione Siciliana
Lavori eseguiti e collaudati, con direzione lavori



Foto Lavori 1989 - 1993 Brescia, il Broletto Ristrutturazione ad uso di emeroteca.
(Con G.F.Caniggia, collab. M. Zampilli)
Committente: Comune di Brescia.
Lavori eseguiti e collaudati, con direzione artistica.



Foto Lavori
1984 - 1985 Roma, Palazzo Nardini in via del Governo Vecchio
Restauro e trasformazione in edificio polifunzionale per l’Archivio Capitolino.

(con G.F.Caniggia)
Progetto di massima e progetto esecutivo.      
Committente: Comune di Roma



Foto Lavori 1980 - 1981 Roma, Villa Lante al Gianicolo Restauro degli intonaci esterni e tinteggiatura.
Committente: Institutum Romanum Finlandiae (Ambasciata di Finlandia presso la Santa Sede).



Foto Lavori 1978 Orvieto, la Rupe Concorso appalto per il restauro della Rupe, consolidamento e bonifica delle pendici e del ciglio.



Foto Lavori 1978 - 1980 Palermo, La Zisa Restauri esterni ed interni.
(con G.Caronia)
Lavori eseguiti e collaudati per conto della Regione Siciliana



Foto Lavori
1976 - 1978 Roma, Saint Paul's within the walls in via Nazionale
Restauri interni ed esterni.
Committente: Board of Trustees of St. Paul's American Anglican Protestant Church in Rome




Foto Lavori 1973 - 1977 Roma, San Luigi de' Francesi Restauri interni ed esterni.
(con J.Claude Rochette).
Committente: Pieux Etablissements de la France à Rome et à Lorette (Ambasciata di Francia presso la Santa Sede).



Foto Lavori 1972 - 1980 Roma, Trinità dei Monti
Restauri interni ed esterni. (con J.Claude Rochette)
Committente: Pieux Etablissements de la France à Rome et à Lorette (Ambasciata di Francia presso la Santa Sede).



Foto Lavori
1971 - 1972 Roma, Villa Lante al Gianicolo
Restauri della volta e degli stucchi di Giovanni da Udine e dell’intero ambiente.
Committente: Institutum Romanum Finlandiae (Ambasciata di Finlandia presso la Santa Sede)



Foto Lavori
1969 Roma, Santa Maria dei Miracoli in piazza del Popolo
Rifacimento del manto in ardesia della cupola con ardesia e identiche forme e metodi di applicazione e restauro del lanternino.
Per conto della Soprintendenza ai Monumenti di Roma




Foto Lavori
1968 - 1970 Roma, Santa Maria della Pace
Restauro del chiostro bramantesco ed intercapedine della Chiesa.
Per conto della Soprintendenza ai Monumenti di Roma



Foto Lavori
1968 Roma, Ss. Luca e Martina.
Restauro della cupola, del lanternino e della facciata.
Per conto della Soprintendenza ai Monumenti di Roma



Foto Lavori 1967 Roma, Tempietto di San Giovanni in Oleo a Porta Latina Rifacimento della cuspide con calchi a tassello in gesso.
Per conto della Soprintendenza ai Monumenti di Roma





Architettura: Paolo Marconi - Meno valido nell'architettura - Rifacimento e falsificazione




Ricardo M Marcenaro - Facebook
 
Blogs of The Solitary Dog:

solitary dog sculptor:
http://byricardomarcenaro.blogspot.com
Solitary Dog Sculptor I:
http://byricardomarcenaroi.blogspot.com

Para:
comunicarse conmigo,
enviar materiales para publicar,
propuestas:
marcenaroescultor@gmail.com
For:
contact me,
submit materials for publication,
proposals:
marcenaroescultor@gmail.com

My blogs are an open house to all cultures, religions and countries. Be a follower if you like it, with this action you are building a new culture of tolerance, open mind and heart for peace, love and human respect.

Thanks :)

Mis blogs son una casa abierta a todas las culturas, religiones y países. Se un seguidor si quieres, con esta acción usted está construyendo una nueva cultura de la tolerancia, la mente y el corazón abiertos para la paz, el amor y el respeto humano.

Gracias :)




Comments (0)

Publicar un comentario en la entrada