Poesia: Rabindranath Tagore - Al mattino gettai... - Dove son già... - Quando a notte... - Sono irrequieto... - Links R Tagore in Eng-Ita-Esp

Posted by ricardo marcenaro | Posted in | Posted on 2:51







    Al mattino gettai la mia rete nel mare.
    Trassi dall'oscuro abisso cose di strano
    aspetto e di strana bellezza -
    alcune brillavano come un sorriso,
    alcune luccicavano come lacrime,
    e alcune erano rosee
    come le guance d'una sposa.
    Quando, alla fine del giorno,
    tornai a casa con il mio bottino,
    il mio amore sedeva nel giardino
    sfogliando oziosamente un fiore.
    Esitante deposi ai, suoi piedi
    tutto quello che avevo pescato.

    Lei guardò distrattamente e disse:
    "Che strani oggetti sono questi?
    Non capisco a che possano servire".
    Chinai il capo, vergognoso, pensando:
    "Non ho lottato per conquistarli,
    non li ho comperati al mercato;
    non sono doni degni di lei".
    E per tutta la notte li gettai
    a uno a uno sulla strada.
    Al mattino vennero dei viaggiatori;
    li raccolsero e li portarono
    in paesi lontani.







    Dove son già fatte le strade, io smarrisco
    il cammino.
    Nell'oceano immenso, nel cielo azzurro
    non è traccia di sentiero.
    La viottola è nascosta dalle ali degli
    uccelli, dal fulgor delle stelle, dai fiori
    delle alterne stagioni.
    E io domando al cuore, se il suo sangue
    porti seco la conoscenza dell'invisibile via.







    Quando a notte vado sola al mio convegno d'amore,
    gli uccelli non cantano, il vento non soffia,
    le case ai lati della strada sono silenziose.
    Sono i miei bracciali che risuonano a ogni passo,
    e io sono piena di vergogna.

    Quando siedo al balcone e ascolto per sentire
    i suoi passi, le foglie non stormiscono sui rami,
    e l'acqua del fiume è immobile come la spada
    sulle ginocchia d'una sentinella addormentata.
    È il mio cuore che batte selvaggiamente -
    e non so come acquietarlo.

    Quando il mio amore viene e si siede al mio fianco,
    quando il mio corpo trema e le palpebre s'abbassano,
    la notte s'oscura, il vento spegne la lampada,
    e le nuvole stendono veli sopra le stelle.
    È il gioiello al mio petto che brilla e risplende.
    E non so come nasconderlo.






    Sono irrequieto.
    Sono assetato di cose lontane.
    La mia anima esce anelando
    di toccare l'orlo
    dell'oscura lontananza.
    O Grande Aldilà,
    oh, l'acuto richiamo del tuo flauto!
    Dimentico, sempre dimentico,
    che non ho ali per volare.

    Sono impaziente e insonne,
    sono straniero in una terra straniera.
    Il tuo alito mi giunge sussurrando
    una impossibile speranza.
    Il mio cuore comprende il tuo linguaggio
    come fosse lo stesso ch'egli parla.
    O Lontano-da-cercare,
    oh, l'acuto richiamo del tuo flauto!
    Dimentico, sempre dimentico,
    che non conosco la strada,
    che non ho il cavallo alato.

    Non c'è nulla che desti il mio interesse,
    sono un vagabondo nel mio cuore.
    Nella nebbia assolata delle languide ore,
    quale visione grandiosa
    prende forma nell'azzurro dei cielo!
    O Meta Lontanissima,
    oh, l'acuto richiamo del tuo flauto!
    Dimentico, sempre dimentico,
    che tutti i cancelli sono chiusi
    nella casa dove vivo solitario!







Español:









Cuento




English:




Italiano:









Poesia: Rabindranath Tagore - Al mattino gettai... - Dove son già... - Quando a notte... - Sono irrequieto... - Links R Tagore in Eng-Ita-Esp




Ricardo M Marcenaro - Facebook
 

Blogs of The Solitary Dog:

solitary dog sculptor:
http://byricardomarcenaro.blogspot.com
Solitary Dog Sculptor I:
http://byricardomarcenaroi.blogspot.com

Para:
comunicarse conmigo,
enviar materiales para publicar,
propuestas:
marcenaroescultor@gmail.com
For:
contact me,
submit materials for publication,
proposals:
marcenaroescultor@gmail.com

My blogs are an open house to all cultures, religions and countries. Be a follower if you like it, with this action you are building a new culture of tolerance, open mind and heart for peace, love and human respect.

Thanks :)

Mis blogs son una casa abierta a todas las culturas, religiones y países. Se un seguidor si quieres, con esta acción usted está construyendo una nueva cultura de la tolerancia, la mente y el corazón abiertos para la paz, el amor y el respeto humano.

Gracias :)


Comments (0)

Publicar un comentario en la entrada